lunedì 10 ottobre 2016

Lupin III - La principessa della brezza: La città nascosta nel cielo - Recensione -


Rupan Sansei - princess of the breeze ~Kakusareta kūchū toshi~)
special TV anime
Regia: Takaomi Kanasaki
Char. design: Takahiro Kagami
Musiche: Yūji Ōno
Studio: TMS Entertainment
Rete: Nippon Television


Lupin III - La principessa della brezza: La città nascosta nel cielo è il ventiquattresimo (venticinquesimo contando il crossover Lupin III vs. Detective Conan) special televisivo animato dedicato a Lupin III. Nonostante il nome faccia pensare a qualche collegamento con il primo film dello studio Ghibli (Laputa - Castello nel cielo), il film si avvicina per tematiche e ambientazioni al film Il castello di Cagliostro, sempre diretto da Miyazaki con protagonista Lupin. 

La storia parte con Lupin che cerca di rubare il tesoro di Shahalta, nazione montuosa e incessabile che fonda la sua economia su uno speciale tipo di elio e sulla tecnologia dei dirigibili. Il popolo dopo un violento colpo di stato ha abbattuto la monarchia per instaurare una repubblica. Durante il colpo Lupin scopre di essere stato anticipato da una banda di pirati dell'aria, ma quando riesce a recuperare il tesoro scopre che esso è composto da un bambino (Ramu) e una scatola vuota. Il ladro gentiluomo decide allora di aiutare Yutika (una delle componenti della banda) per scoprire la verità sul misterioso tesoro di Shahalta.

Possono una neonato, una "ragazzina" graziosa, Lupin e la sua banda salvare il film? La risposta breve è Ni. 

La caratterizzazione dei personaggi è veramente buona. Vedere Lupin e Jigen comportarsi da novelli papà, con Goemon in veste di zio amorevole che guarda caso passa sempre da quelle parti con qualche pensierino (giapponese) per il bambino è qualcosa di estremamente divertente. Lupin è veramente energico ed è bello il rapporto quasi paterno che si instaura con Yutika. Ramu è forse il pezzo forte dello special, difficilmente si potrebbe credere che un neonato possa essere cosi divertente, I minuti in cui lo si vede andare in giro con Lupin a fare furti sono forse uno dei punti più belli dello special, con il duo che diventa una specie di star popolare (con tanto di video su youtube, selfie e gente che tifa per il duo). Il fatto che in molte scene imiti le espressioni di Lupin e Jigen è carinissimo. Yutika è veramente un personaggio ben caratterizzato, con una evoluzione nel tempo veramente ben riuscita. Le sue espressione sono davvero adorabili (sopratutto quando Lupin la prende in giro chiamandola ragazzina). Mr G con il suo modo assurdo di fare (molto texan style), con il suo continuo ricorrere alle armi da fuoco per qualsiasi cosa (anche solo per salutare) e la sua aria da vecchia cariatide (anche se poi nella bottiglia c'è solo latte) è veramente fantastico.

La trama è carina ma sostanzialmente debole, e si sente forte l'influenza del film di Miyazaki (quasi tutte le scene principali del castello di Cagliostro sono presenti, rendendo il tutto più una sudditanza che un reale omaggio). Le parti originali funzionano a tratti, alcune meglio riuscite (sopratutto le scene con il neonato e quelle in cui lupin incontra le ex guardie reali), altre imbarazzanti nella loro realizzazione. La parte finale e alcuni personaggi sono veramente orribili. I nemici sono abbastanza anonimi e senza una motivazione accettabile. Sopratutto il primo ministro Shion Adel Bikrobute ha nella maggior parte del film un atteggiamento apatico e lascia che Koshal Van Shutelvalt distrugga e inquini il paese per il proprio tornaconto personale. Tranne negli ultimi minuti dello special tv dove ha un cambiamento caratteriale incomprensibile e forzatissimo. Passando dal menefreghismo più totale a "Il mondo mi odia! io odio tutti!" attaccando il cattivo principale a "l'ho fatto solo perché volevo proteggere x" (tra i lacrimoni di tutti), il tutto in meno di cinque minuti, rendendolo peggio di un ragazzino isterico che non ha ricevuto come regalo il nuovo Iphone (facendo comprendere come gli sceneggiatori si fossero solo accorti all'ultimo che a pochi minuti dalla fine non avevano ancora risulto il problema dei cattivi. Ricorrendo quindi al primo motivo valido per risolvere tutto). Il personaggio di Rasha è sostanzialmente inutile e non ha nessuna economia negli eventi della trama, beccandosi poi il premio più ambito senza motivo.

Il character design è veramente bello, con questo taglio più secco e realistico. Sopratutto Lupin è veramente ben riuscito e sembra molto più adulto del solito. Fujiko per quanto non abbia un ruolo di primo piano ha un tratto veramente bello e l'uso di una tutta da motociclista ne accentua le forme molto erotiche senza mai cadere nel volgare (gli animatori lo sanno e non mancheranno le inquadrature strategiche per evidenziare il fatto)  Le animazioni sono buone anche se non sono eccezionali. In questo special c'è il gradito ritorno della mitica Mercedes-Benz Typ SSK, anche se sotto forma di una brutta cgi che ne ammazzo di molto il fascino. Avrei evitato di mettere in scena quella imbarazzante (per quanto divertente) dell'incitamento evacuativo nei confronti del pargolo, che gode di una stitichezza leggendaria. 

Il doppiaggio italiano è buono e non sono presenti censure di sorta. Anche se alcuni dialoghi sono stati addolciti (Per esempio Yutika nel Colosseo da del pervertito a Lupin e non del mascalzone come nel doppiaggio italiano). 

In definitiva questo è uno special carino, che a tratti diverte, ma soffre di una sceneggiatura debole e troppo legata al film di Miyazaki e alcuni personaggi fuori da ogni schema. In parole povere è nella sufficienza.     

Nessun commento:

Posta un commento