lunedì 6 giugno 2016

Lupin Terzo vs. Detective Conan: Il film - Recensione -


Titolo originale ルパン三世VS名探偵コナン THE MOVIE (Rupan Sansei VS Meitanei Conan - The Movie)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2013
Durata 110 min
Genere animazione, giallo, commedia
Regia Hajime Kamegaki, Hideaki Ōba, Susumu Nishizawa, Naoki Ishikawa
Sceneggiatura Atsushi Maekawa


Lo special "Rupan Sansei vs Meitantei Conan" (qui la mia recensione), deve essere veramente piaciuto ai giapponesi, visto che 4 anni dopo esce nei cinema giapponesi il film che vede di nuovo a confronto due dei più amati protagonisti di manga e anime, Lupin III e Detective Conan. La Lucky Red con la sua sussidiaria Key Film porta il film nei cinema italiani il 10-11 febbraio 2015 e successivamente in dvd e blu-ray. 

La trama vede il famoso ladro Kaito Kid (appartenente all'universo fumettistico di Conan) rubare una pietra preziosa . Ovviamente Conan non può rimanere in disparte e parte al suo inseguimento, finendo per essere fermato da Goemon fuoriuscito dal bagaglio della macchina. Il giovane detective capisce al volo che dietro al furto c'è il famoso Lupin III. Parte un'avventura che porterà a una nuova collaborazione tra la banda di Lupin III e Detective Conan per scoprire un misterioso scambio di refurtiva.     

Il film è visivamente d'impatto. Le animazioni sono particolarmente curate e fluide, la cgi è presente ma mai opprimente. Come per il precedente capitolo lo stile di disegno e il character design della maggior parte dei personaggi secondari, che di alcuni personaggi principali, riprende lo stile della serie tv Detective Conan. Gli unici che si sottraggono a questo stile sono ovviamente Lupin e suoi compari, cosa che porta ad un leggero stridore quando due personaggi di due universi diversi sono presenti nella stessa scena. Il Character design di lupin mi piace molto, meno quello dei personaggi di Conan. 

La trama è abbastanza accattivante, con una storia tutto sommato carina ma fin troppo buonista. Non sempre la sceneggiatura sarà chiara e facilmente comprensibile, mettendo in campo personaggi e ambientazioni solo per esigenze di trama, per fare un esempio: il fatto che il primo amore dell'agente Sato sia stato Lupin (Why?) o che Ai e Fujiko si conoscessero da tempo (quando?). Si nota che essendo Conan un anime rivolto a un pubblico più giovane di quello di Lupin molti caratteri tipici di Lupin e co sono stati stemperati in una comicità slapstick per accontentare tutti (anche se qualche siparietto sexy, per quanto molto soft è ancora presente). Nonostante il versus faccia pensare ad un rapporto di parità di trama tra i due protagonisti si capisce fin da subito che il protagonista principale tra i due è Detective Conan, con Lupin come nel precedente special ridotto per la maggior parte del tempo a Special Guest. Tra i personaggi secondari vediamo le presenza di alcuni personaggi italiani (ovviamente nella visione giapponese, perché un cantate napoletano biondo famoso in tutto il mondo che canta in inglese non si è mai visto qui in Italia). 

Particolarmente riuscito è il rapporto tra Jigen e Conan (qui ancora più approfondito di quanto visto nello special), con un ricco repertorio di battute e frecciatine che i due si scambiano di continuo. Sopratutto il fatto che Jigen tenga una piccola lista di frasi e comportamenti tipici di Conan (quasi una sorta di sberleffo dei cliché abusatissimi della sua serie di appartenenza) con le ripicche di Conan che chiamerà Jigen con il vezzeggiativo di "Paparino" nel film, sono un vero e riuscito colpo di comicità del film. Come contraltare femminile abbiamo il rapporto tra Fujiko e Ai, che se non proprio riuscito come quello del pistolero e del detective regala comunque una buona dose di comicità. Abbastanza blando e noioso il confronto tra il ladro gentiluomo e il detective liceale, con quel "vs" messo solo per attirare pubblico, i due vivranno avventure parallele per la gran parte del film con una sorta di sfida finale mai veramente tale (anche perché Conan non durerebbe due secondi contro Lupin III) , ma che si riduce più ad una sorta di cooperazione competitiva tra i due. Il resto dei personaggi sono sostanzialmente inutili e messi li solo per fare presenza.  Ovviamente non poteva che essere cosi per non scontentare i fan dell'una o dell'altra serie, anche se un maggior ardire avrebbe sicuramente giovato al film. 

Kyosuke Mamo e Julia Douglas fanno un piccolo cameo nel film
Nel film sono presenti alcuni piccoli camei di personaggi apparsi in altri special o film dedicati al ladro gentiluomo come: Kyosuke Mamo dal tredicesimo episodio della prima serie o  Julia Douglas apparsa nel film Lupin III - Le profezie di Nostradamus. Cosa che i fan più affezionati di Lupin si accorgeranno di sicuro. 

Il doppiaggio italiano è di ottima fattura e tranne per qualche scelta discutibile di traduzione, abbastanza fedele. Ovviamente sono stati usati i doppiatori ufficiali di entrambe le serie. Nel doppiaggio nostrano è stato omesso stranamente che il cantate italiano sia di Napoli, altrettanto discutibile è la scelta di far dire a Goro che la lettera minatoria è piena di errori, quando nell'originale semplicemente il detective essendo giapponese afferma di non comprendere il testo non conoscendo la lingua italiana. L'unica censura presente è quella dove Fujiko mentre la sta facendo un bagno con Ai chiede maliziosamente se APTX4869 abbia rimpicciolito tutto il corpo della ragazza (intendendo il seno della ragazza), che nella versione italiana è stata abbastanza stemperata nei toni. 

Conan e "Paparino" 

Come detto prima esiste uno special che funge da prequel che sarebbe da guardare (se non altro per comprendere appieno la vicenda, sopratutto per comprendere perché alcuni personaggi abbiano cosi confidenza tra loro). Per una volta sembra che siano i giapponesi ad aver messo il velo alla diffusione estera dello special quindi l'unico modo per vederlo e tramite fansub.  

In definitiva un film da vedere, forse non il migliore del duo ma sicuramente divertente e appagante. Forse un film più per i fan del detective occhialuto che del ladro gentiluomo. 

Nessun commento:

Posta un commento