martedì 1 dicembre 2015

Lupin III L'avventura Italiana commento episodio 25-26



Con quest'ultimo appuntamento finisce questa avventura bloggesca, nonostante la serie sia stata in definitiva una delusione senza pari, i post su "Lupin l'avventura italiana" si sono rilevati quelli più pregni di soddisfazioni e sfida per il mio giovanissimo blog (basta guardare i post più letti e vedrete che sono quasi tutti inerenti a questa serie). Mi sono divertito moltissimo a scrivere delle disavventure di questo Lupin italico (oltre ad essere una comoda valvola di sfogo), spero che tutti voi che avete letto i miei post vi siate divertiti altrettanto (se cosi non fosse mi impegnerò ancora di più la prossima volta). Ma bando alle ciance e parliamo degli ultimi due episodi di questa serie. Episodi tutto sommato sufficienti, ma che purtroppo si incentrano sull'ennesimo mistero (questa volta inerente il sogno di Leonardo Da Vinci "L'armonia del mondo) e su Rebecca Rossellini, vero e proprio emblema di questa serie, tra sciatteria e stupidità.
  
25 L'armonia del mondo prima parte aka quando Inception e Il castello errante di Howl si incontrano


Tutti gli italiani in coma, ma prima le notizie sulle partite
della coppa del mondo
La puntata si apre con un Leonardo che batte furiosamente su una specie di macchina da scrivere, al che ad uno verrebbe da pensare che Leonardo stia scrivendo una furiosa lettera di protesta contro Dan Brown per  il suo "il codice da vinci". Invece i suoi movimenti sono volti a mettere in moto un dispositivo installato sulle tre torri di San Marino. Scopriamo che l'obbiettivo di questo folle Leonardo è quello di modificare il comportamento degli italiani, cosa che non è mai riuscita a nessuno prima ne che riuscirà in futuro, per realizzare la sua utopia di un mondo perfetto (niente più stereotipi pizza, mafia e mandolino). Ovviamente al popolo italiano la notizia non va affatto a genio, sopratutto perché c'è la partita della nazionale; dopo Leonardo può anche far saltare in aria tutto quanto, tanto a nessuno interessa. Per riuscirci manda tutti i cittadini italiani in uno stato di sonno/coma. Ovviamente anche la banda Lupin cade vittima del marchingegno e finisce per sfidare nel sonno Leonardo Da Vinci, mettendo in palio il proprio io in una sorta di Takeshi Castle, dove ognuno scommette sulle proprie abilità sperando di battere l'avversario. Quindi Jigen usa le sua pistola, Goemon la spada ecc Tranne Lupin che vince facile indovinando l'obbiettivo di Leonardo e Fujiko che gioca a Poker.... perché si (Di cosa trattasse la sfida di Rebecca vista sua incapacità totale rimane non pervenuta, forse una gara a chi mangia più patatine fritte).


Se la prima puntata c'è una citazione a "il castello di Cagliostro", nell'ultima
abbiamo la citazione al "Castello errante di Howl" ambedue di Miyazaki. 
Tutto sembra andare per il meglio, con la vittoria della banda Lupin, quando scopriamo che qualcuno non ha superato la prova. Ovviamente si tratta di Rebecca, che da ricca snob senza il suo maggiordomo salva sedere non riesce a combinare nulla venendo sconfitta. Un Leonardo tutto soddisfatto ci comunica che il suo progetto si sta realizzando e che Rebecca perderà il suo io, per diventare qualcosa di nuovo (qualsiasi cosa sia non potrà essere mai peggio dell'originale). Lupin parte al suo salvataggio ed entra nel mondo onirico per cercare di recuperare i ricordi di Rebecca.


26 L'armonia del mondo seconda parte


La puntata riprende dove ci eravamo lasciati. Lupin entra nel sogno attraverso il quadro della Gioconda in stile Super Mario 64.  Leonardo poco contento di essere stato sconfitto comincia a barare come un bambino di 5 anni che non accetti di perdere. Quindi si susseguono una serie di scenette in stile Willy e Coyote dove il nostro Lupin III arriva a pochi centimetri da Rebecca per essere poi giocato da quel trollone di Leonardo (forse si voleva far ridere. Se si,  beh non fa ridere!). Tra una sfida e l'altra Lupin e Da Vinci si lanciano in discussioni filosofiche sul proprio operato (con discorsi degli di Cartesio come: "Io sono Lupin III e questo basta per essere un ladro"). Ovviamente la situazione si risolve al meglio e Lupin e Rebecca scappano dal sogno. Scopriamo che dietro a questi macchinazioni c'è il fatto che Leonardo non stia proprio una favola e che cerchi un corpo in cui trasferire il proprio genio. Ovviamente Il cattivo, che poi tanto cattivo non era lascia questa terra. Il finale, non troppo malvagio in verità, vede Lupin concedere un'ultimo appuntamento a Rebecca prima di abbandonare finalmente l'Italia (speriamo anche il carattere da mollaccione). Rebecca promette di aspettarlo (credici che torna) e che sarà pronta per essere la donna e una ladra degna di lui quando lo farà (credici x infinito). Bellissima la scena finale dove i nostri scompaiono uno alla volta al passaggio del treno.    


"Anche questa avventura nel bene e nel male è fatta" sembra quasi dirci un sorridente Lupin.

Puntate non bruttissime ma neanche un capolavoro. Diciamo che si lasciano guardare, sperando che ci sia quella scintilla, che ovviamente non c'è, che possa salvare tutta la baracca. Non riesco a capire tutto questo accanimento su un personaggio come Rebecca che poco e nulla può dare. Davvero Leonardo puntava tutto su Rebecca? Perchè? Neanche il livello di sfida è soddisfacente, manca del tutto la magia di Lupin, quella che ci faceva rimanere attaccati alla tv per vedere come avrebbe fatto a vincere la sfida del giorno. Il finale è carino, ma non lascia il segno.


Un vero peccato perché come serie sul livello grafico non ha nulla da invidiare ad altre serie contemporanee. Il character design è fantastico, un giusto mix tra la rotondità del tratto della prima serie e il design stilistico della seconda. Il tallone d'Achille sono le storie, fin troppo mosce per questa saga (vogliamo dire che Lupin in 26 puntate porta a termine solo 1 colpo? uno solo!).

Per concludere solo qualche parola sullo speciale mandato dopo le due puntate. Vi consiglio di recuperarlo solo per l'intervista a Monkey Punch (davvero interessante e ben fatto per quanto troppo breve), per il resto è fuffa e pubblicità per prodotti con l'immagine di Lupin (ben tre spezzoni dedicati per Tazze, divani e piastrelle. Si avete capito bene piastrelle con l'immagine di Lupin e soci.)    


See you later gente!

Il commento agli episodi precedenti li trovate qui: 01-04; 05-0708-1011-13; 14; 15; 16; 17; 1819; 2021-22; 23-24; 25-26


In attesa di una nuova recensione vi saluto!
     

Nessun commento:

Posta un commento