lunedì 6 luglio 2015

Lupin VIII: La serie che non fu




Regia: Rintarō
Charter design: Shingo Araki
Studio di produzione: Tokyo Movie Shinsha-DIC
Episodi: 1 episodio completato (manca il doppiaggio) + 6 (in vario stato di lavorazione)
Aspect ratio: 4:3
Durata ep. 20 min




un settai di Lupin VIII.
Devo dire che che lo stile non mi dispiace, naturalmente
grazie anche al fatto che dietro ci sia la mano di Shingo Araki. 
Dopo il successo della serie "Ulisse 31" i produttori francesi della DIC e i giapponesi della TMS si riuniscono per dare vita a una nuova serie in coproduzione. Il cui protagonista sarà il trisnipote di Lupin terzo, ovvero Lupin VIII. La TF1 (la tv pubblica francese), voleva trasmettere "Arsène et Cie" (Il nome che avrebbe avuto la serie in Francia) nella fascia fra le 20:30 e le 21:00. Era una serie pensata per rivolgersi a tutta la famiglia nello stile di Colombo (non dissimile dal successivo "Il fiuto di Sherlock Holmes" coprodotto da Rai e TMS), con un ottimo budget per la sua realizzazione. Questa serie avrebbe spostato le vicende dei nostri eroi tra lo spazio e la Parigini del 22° secolo.



L'orribile nave spaziale/dirigibile di Lupin VIII.
Il senso di megalomania deve essere aumentato
in modo esponenziale nel corso delle
generazioni degli Arsenio. 
Per adattarsi agli standard francesi (niente fumo, alcol, armi, nudo ecc) Lupin e comprimari subirono un drastico cambiamento nella caratterizzazione. Il protagonista non poteva ovviamente essere un ladro, diventa quindi un detective impacciato e squattrinato (Orrore!), che rinnega completamente la professione dei suoi antenati, vivendo al'interno di una gigantesca astronave che orbita sopra a Parigi. Jigen VI  non solo perde la sua fidata magnum (un minuto di silenzio per il lutto) per una specie di pistola giocattolo in stile futuristico a laser, ma gli viene pure sostituita l'immancabile sigaretta con un lecca lecca (in stile censure della FOX su One Piece ante litteram). Goemon è in questa serie appena tornato da un corso Jedi, visto che adesso è munito di spada laser, ma è comunque è quello che subisce meno modifiche rispetto alla allegra combriccola, anche se gli viene rifilata una ridicola armatura/tuta spaziale da samurai per le scene ambientate nello spazio. Zenigata VI, ora assistito da goffi poliziotti robot, continua imperterrito a controllare Lupin e soci nella convinzione che prima o poi i geni di famiglia lo porterrano a commettere un furto (o perché l'amore può vincere anche le barriere generazionali, scegliete voi la versione che preferite).


La casta Fujiko del 22° secolo.
Fujiko da bomba sexy diventa una casta modista/ladra (sono francesi e qualcosa di loro ci dovevano pur infilare), ma che non rinuncia a rifilare come la sua illustre antenata  pacchi al qui innamorato Lupin (che il vecchio Lupin terzo questa Fujiko l'avrebbe fatta sua in 15 secondi scarsi).








Jigen con il lecca lecca (ogni volta che vedo questa immagine
qualcosa muore dentro di me.
Vi chiedere voi ma la serie che fine fece? finirono i soldi? Ci furono divergenze tra lo staff? Orde di fan di Lupin misero fuoco agli Studios? Niente di tutto questo. Semplicemente sembra che i giapponesi si siano scordati di controllare se i diritti del nome Lupin fossero liberi (I francesi non potevano controllare prima di mettere in cantiere la serie?), si scopri infatti che questi erano ancora in mano per qualche anno alla famiglia Leblanc (la famiglia dell'autore che aveva creato il primo mitico Lupin, da cui Monkey Punch ha poi preso ispirazione per creare il suo Lupin III), che non esitarono a chiedere una esosa cifra per far utilizzare il nome facendo cosi naufragare il progetto, quando erano stati messi in cantiere diversi episodi (1 come detto era quasi completo mancava del solo doppiaggio, altri 6 erano a diversi stadi lavorativi). è stato prodotto anche un manga basato sulla serie, oggi rarissimo.


La buffa armatura/tuta spaziale di Goemon 
Si  sanno comunque i titoli degli episodi realizzati:
1. L'uomo dal passato (過去から来た男 Kako kara kita otoko?)
2. Proteggi il fuoco di cristallo (炎の水晶をまもれ Honō no suishō o mamore?)
3. Mostro, caos (妖怪カオス Yōkai kaosu?)
4. Beta MAD Machine (ベータMADマシン Bēta MAD Mashin?)
5. Mecha ninja Hanzō (メカ忍者半蔵 Meka ninja Hanzō?)
6. Cambiamento di personalità (人格てんかん機 Jinkaku tenkan ki?)




L'interno della navicella.
L'episodio pilota dell'anime, l'unico prodotto , è stato incluso nella raccolta Rupan Sansei - Master File.

Considerazioni sull'unico episodio realizzato:

Lupin dopo essere stato per l'ennesima volta scaricato da Fujiko riceve la richiesta d'aiuto da una bambina che gli chiede di aiutare il nonno di suo padre che si trova in stato in ibernazione. Il nonno sembra essere a conoscenza di un tesoro che sembra fare gola a molti.

Come primo episodio non è male, se si riesce a sopportare le differenze nei protagonisti. Il ritmo della sceneggiatura è buono, e riesce ad appassionare nella sua semplicità. Le animazioni sono di buona fattura, pari a quelle della seconda serie. Mi chiedo come sarebbe stato Lupin se questa serie fosse effettivamente uscita. Forse oggi vedremmo Lupin sotto una luce diversa.




In Attesa di una nuova recensione vi saluto e vi lascio il link per vedere l'episodio pilota con un doppiaggio amatoriale in italiano:



          

4 commenti:

  1. Improponibile. Da fan di Jigen pensavo di avere toccato il fondo dopo la limonata (!!) con Goemon ma forse il lecca lecca è peggio T__T Per una volta tocca ringraziare i francesi per aver fermato, involontariamente, questo scempio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La serie non sarebbe neanche male in se, alla regia c'è Rintarō e il Charter design e di Shingo Araki, non proprio dei novellini nel loro campo. Il problema più grosso sta nell'associare il nome Lupin a una serie che sembra tutto tranne che Lupin, probabilmente il loro obbiettivo era quello di esportare il brand in paesi come gli USA e l'Inghilterra molto restrittivi su certi argomenti (Le censure di One Piece in america sono di pochi anni fa).

      La limonata con Goemon non la ricordo.

      La mia curiosità si spinge ora verso la nuova serie di Lupin (Lupin the third), visto che è coprodotta da Mediaset (in questa Jigen fuma, quindi un punto di vantaggio ce l'ha :) ). Da quello che ho letto doveva riprendere lo stile dell'ultimo film con elementi ripresi delle prime due serie, ma può darsi che alcuni elementi siano stemperati. Non vedo l'ora di vederla.

      Elimina
  2. A vedere i disegni facevano prima a fare un baby Lupin, con un baby Jigen con il lecca lecca ed un baby Goemon con una spada giocattolo, baby Fujiko con il grembiulino rosa ed un fiocco in testa. Le avventure avrebbero avuto una breve pausa per il pisolino e la merenda.
    Comunque la storia della limonata fra Jigen e Goemon mi ha incuriosito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe male come idea. Comunque come già detto non sarebbe stata male come serie in se, ma detective e Lupin non possono stare nella stessa frase.

      Elimina